Molte donne compiono errori all’apparenza banali nella cura dei propri capelli, ma che col passare del tempo ne possono compromettere la salute. Perciò noi del team Paolo Équipe abbiamo deciso di darvi delle dritte e assicurarci che i vostri capelli sprigionino il loro potenziale.

Ecco a voi 6 consigli per la cura dei vostri capelli: Scopriamoli insieme!

1. Ripensa al modo in cui lavi i tuoi capelli


Lavaggi troppo frequenti possono danneggiare seriamente i tuoi capelli, specialmente se sono stati colorati, ossigenati o trattati chimicamente, oppure semplicemente se sono di natura molto secchi e porosi.
Lavando ogni giorno i tuoi capelli rimuovi gli oli naturali e le proteine che ti servono per mantenere la chioma e il cuoio capelluto sani, perciò cerca di limitare i tuoi lavaggi a tre a settimana se puoi.
Tuttavia ciò dipende anche dalla tua tipologia di capelli.

Ricorda di massaggiare il cuoio capelluto

Ogni volta che fai la doccia massaggia alla radice dei capelli con delicati movimenti circolari: ciò permette di favorire l’afflusso di sangue alla cute e al fusto del capello, rendendoli più forti e promuovendone la crescita. E’ estreamente utile per tutte e tutti coloro che temono il diradamento. Provatelo e noterete in breve tempo la differenza.

Miglior shampoo per capelli ricci e spessi

Più ricci sono i tuoi capelli, più tempo può trascorrere da un lavaggio all’altro. Inoltre è consigliato usare uno shampoo idratante.

Miglior shampoo per capelli lisci

Più lisci sono i tuoi capelli, più velocemente gli oli naturali prodotti dal cuoio capelluto raggiungeranno l’intera lunghezza del capello, rendendolo tendenzialmente più grasso.
Se hai capelli lisci potresti essere portata a doverli lavare al massimo una volta ogni due giorni, perciò per evitare di danneggiarli scegli sempre shampoo delicati appositamente ideati per capi sensibili.

Miglior shampoo per capelli colorati

Se applichi regolarmente colorazioni ai tuoi capelli è meglio evitare di lavare i tuoi capelli ogni giorno, per favorire la tenuta della tinta ed evitare un eccessivo essiccamento dei capelli.
Per lo stesso motivo è fondamentale cercare di non lavare i capelli per almeno le 72 ore successive a una colorazione. Le cuticole dei capelli richiedono tempo per sigillarsi, intrappolando le molecole di colore. Perciò, se lavi i tuoi capelli prima che le cuticole siano chiuse, rischi di rovinare il neo-applicato colore, portandolo inevitabilmente a spegnersi.
Eventualmente, quando laverai i capelli, evita gli shampoo che contengono solfati e siliconi: i solfati possono strappare via il colore, mentre i siliconi lasciano residui che rendono opaca la tua chioma.

Ricordati dello shampoo secco

Se possiedi capelli grassi, puoi utilizzare piccole quantità di shampoo secco tra i lavaggi così da assorbire gli oli naturali in eccesso.
Tuttavia cerca di non abusarne, poiché possono portare a un accumulo sul cuoio capelluto e ostruire i follicoli, minando la crescita dei capelli.
Se senti che proprio non riesci a evitare lavaggi frequenti, ricorda che puoi sempre raccogliere i tuoi capelli nei giorni in mezzo ai lavaggi.

2. Proteggi sempre i tuoi capelli

I capelli possono essere danneggiati sia dai raggi UV che dagli strumenti riscaldati, come piastre, arricciacapelli e persino il tuo fidato phon, perciò è fondamentale proteggerli il più possibile: quando asciughi i capelli a casa sarebbe sempre bene utilizzare un spray termoprotettore ed evirare di mantenere il phon troppo vicino (l’ideale sarebbe mantenerlo a 30cm, dei capelli sani valgono la pena di perdere qualche minuto in più durante l’asciugatura).

3. Impara ad usare phon

Un buon blow-dry con il phon dovrebbe durare almeno un paio di giorni a seconda della tua tipologia di capello. Inoltre si può sempre rimanere dinamica con lo stile, aiutando di conseguenza a prevenire danni: ad esempio dopo una sessione dal proprio parrucchiere si possono proteggere i propri capelli raccogliendoli, ad esempio in una coda di cavallo, e prolungare per un paio di giorni il loro periodo di riposo prima di una successiva esposizione allo stress meccanico e termico. E’ un cambiamento che sembra insignificante, ma aiuta incredibilmente la salute della propria chioma.
Nei giorni prima di visitare il proprio parrucchiere, lavorate con il phon a testa in giù, mentre la agitate gentilmente: più vi muovete, più volume acquisterete. Una volta che i capelli sono quasi asciutti, ritornate in posizione normale e concludete l’asciugatura focalizzandovi nelle zone da rendere lisce, in particolare sulle punte. Gli ultimi centimetri sono fondamentali, perciò dedicategli il giusto tempo. Facendo in questo modo i capelli acquisteranno il volume desiderato pur mantenendo ordine e armonia.

Non dimenticatevi della spazzola tonda

La spazzola tonda è uno strumento utilissimo e permette, insieme alla tecnica a testa in giù di cui abbiamo già parlato, di dare notevole volume. La spazzola deve essere di medio-grandi dimensioni e va utilizzata selezionando singolarmente piccole ciocche di capelli, riscaldate dal phon munito di beccuccio, e facendola scorrere lentamente lungo la sua lunghezza

4. Hair conditioning

Un buon hair conditioner è importantissimo per ogni tipo di capello, ma in particolare per i ricci più spessi.
Per quest’ultimi è infatti sempre utile condizionarli sino in fondo, permettendo di umidificarli e rafforzarli aggiungendo proteine al capello. Dovresti condizionarli o applicando l’hair conditioner sotto la doccia e lasciandolo riposare oppure applicandolo e coprendo i capelli con una cuffia di plastica, applicando il calore dall’esterno con, ad esempio, il phon.
Inoltre bisogna ricordare anche ciò che è stato detto in precedenza, ossia evitare di applicare troppo spesso lo shampoo, limitandosi, talvolta, solamente a sciacquare i capelli.
Per essere certi che i capelli assorbano veramente il conditioner, asciugateli con un asciugamano dopo aver fatto lo shampoo. Nel caso sia presente acqua in eccesso, ciò significa che il conditioner non sarà in grado di penetrare all’interno del capello e di conseguenza non riuscirà a reidratarlo e rendendolo sano e lucente. Se sei di fretta, dedica almeno un po’ di tempo ad assorbire l’acqua in eccesso.

Inoltre il conditioner va applicato solamente sulle sezioni intermedie e sulle punte, poiché, se applicato alla radice, i capelli tenderanno a diventare più grassi.
Inoltre, è bene cercare di prevedere anche situazioni in cui i capelli potrebbero seccarsi e di conseguenza essere vulnerabili. Ad esempio, mentre ti alleni traspiri sudore e ciò fa sì che il capello si secchi. Perciò, prima di andare in palestra (soprattutto in estate) bagnate leggermente i vostri capelli e aggiungete un po’ di conditioner (ricordando di stare lontani dalle radici). Terminato l’allenamento risciacquate i capelli rimuovendo il prodotto e avrete capelli idratati e luminosi.

5. Migliora la tua tecnica con la spazzola

Molte persone spazzolano i propri capelli con poca delicatezza e cura, danneggiandoli. Innanzitutto, per una chioma lucida, sana e priva di nodi dovresti cominciare a pettinare i capelli due volte al giorno: una volta la mattina e una prima di dormire, per all’incirca un minuto ciascuna.
E’ importante prestare attenzione anche alla tecnica: spazzolare dalle radici è dannoso e bisogna sempre usare la spazzola dalla base e via via muoversi verso l’alto, specialmente se hai capelli lunghi.
Inoltre gli strumenti che usi dovrebbero essere diversi quando i tuoi capelli sono ancora bagnati, così da evitare accumuli di elettricità statica e lo spezzarsi dei filamenti.
Quando i tuoi capelli sono bagnati, sono fragili è più suscettibili a rottura. Utilizza la spazzola solamente quando sono asciutti, mentre usa un pettine a denti larghi se bagnati.

6. Prodotti in base alla tipologia di capello

Per capelli fini

Le donne con capelli lisci devono stare attente a tutto ciò che contiene oli di argan e cocco. Sebbene siano molto idratanti, tendono ad appesantire il capello, rendendolo piatto. L’olio di aloe è una buona alternativa: è molto leggero e nutre il capello mantenendolo fresco e lucido.

Per capelli folti

Capelli più spessi richiedono maggiore idratazione perciò necessitano di prodotti che umidificano, bilanciando le necessità delle punte più secche e delle nuove radici.
Se i tuoi capelli tendono ad arricciarsi, scegli dei prodotti che li liscino senza però appesantirli troppo. Se i tuoi capelli sono mossi o ricci, hai bisogno di utilizzare una crema più pesante.

Per capelli ricci

I capelli ricci tendono spesso a deidratarsi, poiché è più difficile per gli oli naturali viaggiare lungo il capello sino alle punte. L’olio di jojoba e il burro di karité sono perfetti perché somigliano, in composizione, agli oli naturali dei nostri capelli. Questo tipo di capelli possono diventare difficili da domare, tuttavia stai lontana da prodotti con alte concentrazione di silicone, perché rendono ancora più opachi i capelli e fanno sì che si arriccino.


L’articolo è stato utile? Se la vostra risposta è sì, seguiteci sulle nostre pagine Facebook e Instagram e rimarrete aggiornati su nuovi articoli e promozioni del nostro salone.

Se volete saperne di più date un’occhiata al sito, scoprite i trattamenti unici e naturali che offriamo e non esistate a contattarci sui social, per telefono o tramite il form.

Se siete rimasti colpiti segnatevi il nostro nome e vi accoglieremo con un sorriso nel nostro salone, a presto!