Salsedine, cloro e raggi uv sono tra i nemici principali dei capelli. Per evitare di ritrovarsi con una chioma effetto paglia in autunno, curateli durante le vacanze. Ecco come:

Estate e capelli. Non sempre il binomio risulta vincente, poiché il sole, la salsedine e il cloro sono nemici della salute del capello, lo indeboliscono e lo rendono opaco e crespo. Il che non significa che si debba rinunciare al mare o a stare al sole, ma solo che si devono prendere delle precauzioni, che partono da una protezione solare per la chioma, ma prevedono anche una corretta detersione, una visita dal parrucchiere anche prima di partire per il mare e regole di styling che non rovinino troppo la fibra capillare. Partendo, dunque, dal presupposto che i capelli non hanno la capacità di auto-ripararsi come fa la pelle, occorre davvero prestare loro cure extra in estate, perché altrimenti si avranno problemi in autunno. Innanzitutto un’eccessiva caduta in autunno, dato che i bulbi, se non protetti, si bruciano per l’azione dei raggi UV indebolendosi e facendo cadere i capelli. Ma quali sono le regole principali da seguire per non ritrovarsi, a fine stagione, con una chioma effetto paglia?

Seguire, in pratica, le stesse regole che siamo ormai abituati a eseguire per la pelle, cominciando con l’utilizzare un protettivo specifico per proteggere e mantenere sana la struttura capillare durante tutto il periodo estivo e vacanziero. I prodotti solari per capelli non agiscono semplicemente come protettori dai raggi UV, ma avvolgono il capello in una pellicola protettiva che lo isola dall’azione aggressiva degli agenti liquidi e atmosferici. In questo modo, si preserva la brillantezza, il colore dura più a lungo, la struttura mantiene la sua robustezza.

– Evitare trattamenti aggressivi prima di andare in vacanza
– Utilizzare il phon il meno possibile
. utilizzare sempre un solare per capelli, in particolare gli oli che li idratano
– utilizzare un pettine a denti larghi
– utilizzare una maschera doposole
– la maschera potete utilizzarla anche in spiaggia
– eliminare le doppie punte prima della partenza
– in spiaggia legare i capelli ma morbidamente, per evitare di tirarli troppo. Se lasciati sciolti, lo sfregamento provocato dal sole può inaridirli e rovinarli
– utilizzare un elastico in plastica e circolare, fatto apposta per non graffiare i capelli
– indossate, se potete, foulard o cappello per non bruciare la cute del cuoio capelluto
– approfittate più che potete per asciugarli al naturale
– effettuare un salto in salone per un trattamento filler rimpolpante, per non arrivare al mare con il capello svuotato
– utilizzare uno shampoo in grado di rimuovere i residui di cloro, salsedine, sabbia
– dopo ogni bagno, sciacquare i capelli con acqua dolce

Please follow and like us: